Alfa Romeo Giulia - Una Quadrifoglio firmata Romeo Ferraris

4 Ruote - Mar 26,2018

Per chi non si accontenta delle prestazioni dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, ora c'è anche la versione messa a punto dalla Romeo Ferraris. La berlina italiana è stata aggiornata a livello tecnico ed estetico con interventi che interessano gran parte dei componenti e che regalano prestazioni ancora più elevate.

88 CV in più per il V6 biturbo della Giulia. Lavorando sulla mappatura della centralina e installando l'impianto di scarico completo Ragazzon con catalizzatori a 200 celle e centrale diretto, è stato possibile aumentare la potenza originale di 88 CV e la coppia di 140 Nm, ottenendo anche un sound ancora più grintoso. La Giulia tocca così i 100 km/h da fermo in 3,5 secondi (-4 decimi) e raggiunge i 317 km/h di punta massima (+10 km/h). L'assetto è stato modificato installando cerchi OZ Hyper GT HLT da 20", distanziali da 15 mm anteriori e 35 mm posteriori e il kit di molle e ammortizzatori Bilstein con regolazione in estensione e compressione.

Nuove finiture di carbonio. Ferraris è intervenuto anche sull'estetica della berlina. Oltre ai già citati cerchi di lega OZ, la Giulia è riconoscibile per i nuovi terminali di scarico con finali in fibra di carbonio opaca e per la finitura in carbonio di splitter anteriore, specchietti e maniglie. Completano il quadro gli inserti di carbonio, in variante nera e rossa, presenti nell'abitacolo su plancia, volante e pannelli porta.

Categorie: 4 Ruote

#nuovoQuattroruote - Il numero di aprile è vendita - VIDEO

4 Ruote - Mar 26,2018

Il numero di aprile di Quattroruote vi aspetta da domani in edicola ed è già disponibile in edizione digitale, sempre più ricco di novità, anteprime, inchieste e impressioni di guida. Oltre, naturalmente, alle prove su strada accompagnate da analisi approfondite. Questo mese con la rivista si può avere (a due euro in più) il Dossier QTech o, per chi lo desidera, anche l'ultimo fascicolo di TopGear (1,50 euro in più).

Prove e impressioni di guida. La copertina di aprile è dedicata alla Dacia Duster, protagonista di un test su strada e di una comparativa nella quale è stata messa a confronto con alcune concorrenti: DR Evo5, Mahindra XUV500 e Ssangyong Tivoli. Tra le altre prove spiccano Nissan Leaf, BMW X2, Audi A7 Sportback, Jaguar XF Sportbrake vs Mercedes E 220 D SW e Hyundai i30 Fastback. Seguono le impressioni di guida di Dallara Stradale, Jaguar i-Pace, Mercedes-Benz CLS, Citroën C4 Cactus e della nuova Hyundai Santa Fe

Attualità e inchieste. Nel dossier denominato "Affari di famiglia", parliamo di auto essenziali e funzionali, che badano più alla sostanza che alla forma. E poi, una serie di consigli per risparmiare. Dalle gomme alle batterie, dalle polizze ai tagliandi, dai ricambi al carburante, sino alle assicurazioni: sette voci sulle quali è possibile economizzare anche centinaia di euro all'anno. Servono solo pazienza, attenzione e, in alcuni casi, un po' di manualità. Ancora: la primavera è tempo di gite scolastiche. Non senza preoccupazione per i genitori, viste le condizioni spesso deficitarie dei pullman. Meglio, quindi, dare un'occhiata in prima persona ai mezzi e verificare che i bimbi usino le cinture di sicurezza. Infine: che cosa respiriamo in viaggio? I filtri abitacolo promettono di ripulire l'aria a bordo delle auto, ma sono davvero efficaci? Per verificarlo abbiamo condotto una serie di test in tre città. Con risultati confortanti.

Anteprime e autonotizie. La Porsche 911, icona mondiale, è pronta a rinnovarsi completamente con la serie 992, che sarà svelata verso fine anno. Labbiamo ricostruita e le abbiamo dato il posto donore nelle nostre Anteprime, anche perché, stavolta, si prepara a un passo epocale: in gamma entreranno infatti anche versioni ibride plug-in molto potenti. E di batterie si parla anche in casa Opel, perché i piani a medio termine prevedono quattro modelli elettrificati, a cominciare dalla prossima edizione della Corsa, attesa nel 2019. Ma ci sono anche elettriche in arrivo tra pochi mesi, che vi raccontiamo: dallAudi e-tron alla Hyundai Kona EV. Anche se la vera staffetta tra motori a combustione e la propulsione a emissioni zero, secondo autorevoli analisti, non avverrà prima del 2030. E questo pone non pochi problemi allindustria dellauto che si trova a fronteggiare un calo della domanda di vetture a gasolio più forte del previsto. Vi spieghiamo, in un servizio sul dopo-gasolio, come intende correre ai ripari. Parliamo di design. Sono sempre di più le Case che scelgono la formula della berline-coupé a quattro porte per ampliare la propria offerta sportiva alto di gamma: Mercedes-AMG, BMW, senza contare le proposte di stile dei più famosi atelier. Non mancano i modelli abbordabili, come la nuova Toyota Auris, svelata ufficialmente e in vendita allinizio del 2019. Passando a due modi diversi di essere premium, allinterno del gruppo Volkswagen, vi sveliamo come è cambiata la A6 berlina e come sarà la Suv Touareg, tutta rinnovata nel design e fortemente hi-tech soprattutto nellinterfaccia uomo-macchina.

Dossier Q Tech. Appuntamento con il dossier sugli sviluppi dell'hi-tech su ruote. Un settore che vive un'evoluzione rapidissima. Un fascicolo di 112 pagine con rubriche, servizi e curiosità su auto autonome e semiautonome, sistemi di assistenza alla guida, vetture connesse, sistemi infotainment. Il punto sullo scibile umano (e no) per scoprire tutti i segreti della tecnologia (attuale e futura) applicata all'automobile.   

Come richiedere allegati e dossier. Chi è già abbonato a Quattroruote può richiedere gli allegati e i dossier inviando una email a uf.vendite@edidomus.it, telefonando ai numeri 0292858500, 0221119587 oppure inviando un fax allo 0292856110 o allo 0221119589.

Categorie: 4 Ruote

Tesla - Fermate le consegne in Norvegia

4 Ruote - Mar 26,2018

A pochi giorni dalla presentazione del bilancio del primo trimestre la Tesla ha fermato le consegne in Norvegia. Ad annunciarlo è stato direttamente Elon Musk che, tramite Twitter, ha spiegato la propria decisione di rallentare drasticamente le consegne nel paese scandinavo a seguito di alcuni problemi logistici riscontrati nelle scorse settimane. " chiaro che stiamo superando la capacità logistica locale" ha twittato l'ad, "la felicità e la sicurezza dei clienti contano più di poche vetture extra consegnate in questo trimestre."

Problema logistico. Quello norvegese è un mercato chiave per l'azienda californiana: dopo gli Stati Uniti e la Cina la Norvegia è il Paese in cui si vendono più Tesla a livello mondiale e lo scorso anno ha garantito ricavi per 823 milioni di dollari. Dopo la decisione di cambiare il porto nel quale vengono spedite le auto, il marchio di Elon Musk ha avuto un primo bimestre sottotono in Norvegia, consegnando solo 300 auto. Una volta ripristinata la logistica, nelle sole prime tre settimane di marzo sono state consegnate circa mille vetture ma negli scorsi giorni le autorità locali hanno bloccato alcune spedizioni, fermando una dozzina di bisarche per questioni di sicurezza. Un camion non sottoposto ai controlli della Polizia, inoltre, è stato protagonista di un incidente che ha portato al danneggiamento di due Model S a seguito del cedimento di alcuni supporti del rimorchio. Per trasportare le auto dal porto di Göteborg (Svezia) fino alle concessionarie della Norvegia la Tesla ha dovuto affidarsi a società di trasporti locali, incrementando notevolmente il numero di camion, alcuni dei quali diesel Euro 3, impiegati nei processi di spedizione.

Categorie: 4 Ruote

Toyota - La nuova Yaris, ma all'americana

4 Ruote - Mar 26,2018

La Toyota presenta negli Stati Uniti la rinnovata Yaris. Nonostante la sigla analoga a quella europea, la vettura è però un modello completamente diverso rispetto a quello proposto nel Vecchio Continente e rappresenta il restyling della precedente Yaris iA, venduta in passato anche con il brand Scion. C'è di più: la vettura nasce in realtà da una joint-venture con la Mazda e più precisamente deriva dalla Mazda 2, non commercializzata negli Stati Uniti.

Nuovo look e motore 1.5 benzina.
La rinnovata berlina giapponese è riconoscibile per il nuovo frontale con griglia a nido d'ape e per gli inediti inserti nero ludico e cromati. I modelli più ricchi offrono anche lo spoiler posteriore, mentre per tutte le versioni è prevista una nuova scelta di colorazioni per la carrozzeria con le tinte Frost, Chromium, Graphite, Stealth, Sapphire, Pulse e Icicle. L'unica motorizzazione prevista è quella 1.5 benzina da 106 CV con cambio manuale o automatico sei marce: proprio l'automatico garantisce i migliori risultati nel consumo autostradale con un dato ufficiale preliminare di 40 mpg, pari a 17 km/litro.

Frenata d'emergenza per tutte. L'aggiornamento della Yaris ha portato in dote anche un importante miglioramento della dotazione di serie. Tutti gli allestimenti (L, LE, XLE) offrono di serie il touchscreen da 7" abbinato al volante multifunzione, al bluetooth e ai comandi vocali, il cruise contro e il divano posteriore frazionabile, ma soprattutto viene incluso nella dotazione il Low-Speed Pre-Collision system con frenata automatica d'emergenza. Sui modelli più ricchi si trovano anche gli interni di pelle e tessuto, il climatizzatore automatico, i gruppi ottici Led e il sistema Smart Key.

 

 

Categorie: 4 Ruote

Lexus UX - A New York la versione per gli Stati Uniti

4 Ruote - Mar 26,2018

Dopo l'anteprima mondiale al Salone di Ginevra la Lexus presenta la variante dedicata al mercato americano della nuova UX. Le differenze sono limitate agli allestimenti e ad alcuni particolari, mentre le motorizzazioni restano invariate: il 2.0 da 168 CV con il nuovo cambio automatico Direct Shift CVT e la variante da 176 CV con powertrain ibrido e trazione integrale eAWD, ottenuta grazie al posizionamento sull'asse posteriore del motore elettrico. Entrambe le versioni utilizzano il nuovo propulsore VVT-iE, che, nel caso della ibrida, lavora secondo il ciclo Atkinson.

Nuova formula di acquisto a canone fisso in America. La Lexus ha annunciato anche che la UX sarà la prima vettura del marchio disponibile con una forma di abbonamento alternativa ad acquisto e finanziamenti. La Casa permetterà ai clienti di pagare un canone mensile, come nel caso della Volvo XC40. I dettagli dell'offerta, per ora limitata agli Stati Uniti, saranno diffusi in concomitanza con il lancio commerciale della UX, fissato a dicembre 2018.

Categorie: 4 Ruote

Jaguar F-Pace - Al Salone di New York la sportiva SVR

4 Ruote - Mar 26,2018

La Jaguar ha scelto il Salone di New York per l'anteprima mondiale della F-Pace SVR. La Suv, della quale ancora non sono stati diffusi teaser, si posizionerà al vertice della gamma. stata progettata dal reparto Special Vehicle Operations (SVO) ma per il momento non sono stati forniti dati tecnici: è probabile che il propulsore sia il classico V8 5.0 Supercharged delle altre SVR a listino, ma niente è stata ancora confermato ufficialmente. Dalle foto spia raccolte finora abbiamo potuto trarre qualche indizio sulle modifiche previste per la carrozzeria e non dovrebbero mancare gli aggressivi quattro scarichi posteriori.

Anteprime americane I-Pace e Range  SV Coupé. A New York il Gruppo Jaguar Land Rover presenterà anche in anteprima nazionale la I-Pace (qui le nostre impressioni di guida) elettrica e la Range Rover SV Coupé, già svelate a Ginevra. La prima è un modello inedito per la Casa, dotato di 400 CV e con batterie capaci di garantire, secondo le dichiarazioni della Casa, 480 km di autonomia. La seconda, invece, è una serie limitata della quale sono previsti solo 999 esemplari per tutto il mondo, con finiture esclusive e una carrozzeria due porte che richiama alla prima serie della Range Rover.

Categorie: 4 Ruote

Formula E - Primi chilometri per la DS E-Tense FE 19

4 Ruote - Mar 26,2018

La DS E-Tense FE 19 ha percorso i suoi primi chilometri, ad una ventina di giorni dalla sua presentazione. La vettura, che rappresenta la nuova generazione di auto che competeranno nella prossima stagione del Campionato ABB FIA Formula E, ha girato per una breve dimostrazione sullasfalto di Satory, nei pressi di Versailles, luogo in cui sorge la factory della DS Performance.

Tutto pronto per la quinta stagione. Con le novità tecniche che verranno introdotte a partire dalla prossima edizione, la DS E-Tense FE 19, sviluppata a partire dal 2016 dalla DS Performance - gruppo racing di casa DS - sarà spinta dal DS E-Motor 19, propulsore da 250 kW che monterà una batteria di 54 kW, capace di garantire la copertura della distanza di un intero ePrix. La categoria totalmente elettrica si prepara dunque ad accogliere un progetto tecnologico dal cuore francese di ampio respiro: la DS Performance, in partnership con la scuderia Virgin Racing, aveva accelerato negli ultimi tempi il processo di produzione che è culminato proprio con i primi chilometri percorsi dalla vettura.

Entusiasmo a Satory. Anche se le componenti della DS E-Tense Fe 19 erano già state testate autonomamente durante la fase di progettazione, veder allopera il pacchetto completo interamente assemblato ha rappresentato un momento di grande soddisfazione per tutto lo staff tecnico del gruppo DS, unico costruttore francese ammesso dalla Fia a gareggiare nella quinta stagione del campionato a propulsione elettrica. Siamo molto felici di vedere la DS E-Tense FE 19 in azione alla nostra sede di Satory. Tutti gli organi della monoposto erano già stati testati su banco. Ora invece è stata assemblata, ed è finalmente operativa. Il primo avviamento è stato un grande momento per tutto il team tecnico. Sono istanti che rimarranno indelebili nella nostra memoria, ha rivelato Xavier Mestelan-Pinon, Direttore della DS Performance.

Dalle corse alla strada. Levento dimostrativo ha inoltre aperto la strada per il lancio di una nuova serie di vetture elettriche prodotte dalla DS Automobiles: tra queste, la prima ad arrivare sui mercati sarà la DS 7 Crossback E-Tens 4x4, che potrà contare su un motore benzina e due motori elettrici che saranno capaci di erogare una potenza di 300 cavalli.

Categorie: 4 Ruote

BMW - Un maxi like in centro a Milano per il lancio della X2

4 Ruote - Mar 26,2018

Svelato il mistero del like gigante apparso a Milano nel fine settimana. La statua  esposta in piazza XXV Aprile e accompagnata dal messaggio Limportante nella vita è avere like si è rivelata uniniziativa legata alla nuova BMW X2.

Contro i social. Linstallazione, alta 9 metri e divenuta immediatamente virale sul web, aveva suscitato curiosità sul suo significato. Nei pressi dellopera, peraltro, un totem interattivo permetteva ai passanti di esprimere la propria posizione sul tema dei like sui social network, premendo il pulsante del sì o del no. Il disaccordo che ne è prevalso ha portato alla distruzione della statua e dal fumo è apparso il contenuto, ovvero lultima nata della Casa bavarese.

Fuori dagli schemi. Liniziativa ideata dallagenzia M&C Saatchi ha catalizzato l'attenzione dei milanesi sulla più piccola delle Suv dellElica. Nelle concessionarie da pochi giorni, è il modello è uno dei piatti forti del fascicolo di Quattroruote di aprile, in edicola da domani, nel quale abbiamo provato la versione XDrive25d MSport-X, come vi abbiamo anticipato.

 

Categorie: 4 Ruote

Volkswagen - A New York con un nuovo pick-up

4 Ruote - Mar 26,2018

La Volkswagen potrebbe lanciare un nuovo pick-up creato appositamente per il mercato americano. Oltre alla versione più sportiva della Atlas, infatti, la Casa tedesca potrebbe svelare al Salone di New York  una tanto inedita quanto inattesa concept con cassone posteriore.

Base modulare. Secondo le prime voci di corridoio il pick-up sarà basato sulla piattaforma modulare Mqb e non disporrà, come alcune concorrenti, di un telaio a longheroni. Questa scelta collocherebbe il nuovo modello in un segmento totalmente diverso rispetto a quello dei tradizionali mezzi da lavoro: la nuova vettura sarà principalmente pensata per clienti privati che, per scelta, preferiscono un pick-up rispetto a un'automobile tradizionale.

Made in Usa. Dopo il debutto del prototipo, nel caso di riscontri positivi da parte della clientela, la futura versione di produzione del pick-up potrebbe essere costruita nello stabilimento del gruppo a Chattanooga, nel Tennessee e, secondo Automotive News, nei piani della Casa vi sarebbe anche il lancio, nel 2020, di una nuova Suv compatta. Questi due nuovi modelli avranno il compito di incrementare ulteriormente i volumi statunitensi del marchio di Wolfsburg: attualmente meno di un quarto delle Volkswagen vendute in America è una sport utility o un pick-up.  

 

Categorie: 4 Ruote

Renault Scénic - Al volante del 1.3 Energy TCe da 140 CV

4 Ruote - Mar 26,2018

Anche se la quasi totalità delle monovolume del segmento C vendute in Italia è tuttora spinta da un motore a gasolio, nei prossimi anni la diffusione del diesel calerà e per soddisfare gli obbiettivi delle emissioni di CO2 fissati dallUnione europea serviranno propulsori a benzina più efficienti di quelli attuali. Lalleanza Renault-Nissan, in collaborazione con la Daimler, ha così sviluppato un nuovo 1.300 turbo a iniezione diretta, derivato dal precedente 1.200. Al momento è stato utilizzato per la Renault Scénic

 

Trattamento speciale. Per limitare i consumi i tecnici hanno ridotto le perdite per attrito, adottando cilindri con trattamento Bore spray coating, lo stesso utilizzato sulla Nissan GT-R, e bilancieri a rulli. La distribuzione è bialbero con doppio variatore di fase e comando a catena, gli iniettori posti al centro della camera di combustione immettono la benzina a 250 bar attraverso sei fori e il turbo ha valvola waste gate a comando elettrico, per una maggior precisione dintervento. Tutti questi accorgimenti si traducono in un abbattimento dei consumi pari all8% rispetto al 1.200 Tce.

 

Cavalli a scelta. Tre i livelli di potenza, 115,140 e 160 cavalli, con coppia rispettivamente di 220, 240 e 260 Nm (270 se abbinato al cambio a doppia frizione Edc, non disponibile sulla versione meno potente).

Debutta sulla Scénic. Il primo modello Renault a utilizzare il nuovo motore, che sarà  prodotto in Spagna, Inghilterra, Germania e Cina, è la Scénic, che abbiamo avuto modo di provare a Parigi e dintorni. Nella versione intermedia da 140 cavalli, abbinata alla trasmissione automatica, l1.3 Tce si rivela ricco di coppia fin dai regimi più bassi e veloce nel seguire i comandi dellacceleratore. Nel traffico e alle andature ammissibili, così, risulta gradevole, grazie anche alla settima marcia lunga (circa 50 km/h a 1.000 giri), mentre quando lo si vuole sfruttare fino ai regimi più alti diventa un po' rumoroso. Tuttavia, ben difficilmente il cliente tipo di questa monovolume esplorerà frequentemente la parte alta del contagiri, cosa che invece abbiamo fatto più volte nel corso del giro di prova. Ciononostante, secondo il computer di bordo il consumo si è attestato a 7,6 litri/100 km, un valore contenuto per il tipo di vettura e il percorso, che, però, andrà verificato coi nostri strumenti quando proveremo la Scénic in pista, a Vairano.

 

Categorie: 4 Ruote

Nissan Leaf - In Giappone disponibili batterie ricondizionate

4 Ruote - Mar 26,2018

La Nissan è pronta a offrire batterie ricondizionate per le proprie elettriche. Il programma prenderà il via a maggio in Giappone, grazie a una joint-venture con la Sumitomo Corp. che ha dato vita alla 4R Energy Corp. Secondo la Nissan l'offerta consentirà di abbassare il costo della sostituzione di questi elementi, contribuendo così a mantenere alto il valore dell'usato sul mercato.

Prezzo dimezzato per la sostituzione. L'offerta sarà inizialmente limitata alle unità da 24 kWh della prima serie della Leaf. I clienti potranno restituire le batterie usate e installare quelle ricondizionate al prezzo di 300.000 yen, pari a circa 2.320 euro al cambio attuale. La Nissan offre il ricambio nuovo a 650.000 Yen (circa 5.020 Yen), cifra che sale poi a 800.000 Yen per la versione da 30 kWh e 820.000 yen per quella da 40 kWh. Le batterie più recenti dovrebbero entrare a far parte dell'offerta in un secondo tempo.

Categorie: 4 Ruote

Range Rover Sport - Al volante della cattivissima SVR - VIDEO

4 Ruote - Mar 26,2018

Gia la sigla SVO in casa Jaguar Land Rover dice parecchio, se poi a questa si aggiunge la "R", si capisce che stavolta si è voluto esagerare. Oggetto della trasformazione è la Range Rover Sport, che guadagna il V8 5 litri della F-Type e una potenza di 580 CV e 700 Nm, la Range più potente mai costruita. Sarà la voglia di competere ad armi pari con le top Suv come la Stelvio Quadrifoglio, la Porsche Macan Turbo Performance o GLC AMG? Alla pista l'ardua sentenza. Oppure al fango.

L'anima resta off-road. Si, perché se da un lato la SVR promette sfracelli di asfalto bruciato, dall'altro non ha dimenticato di chiamarsi Range Rover e, quindi, la vita non è fatta di soli cordoli. Nel breve test britannico di questo gioiellino da 136.400 euro mi sono meravigliato più delle capacità off-road di un'auto con le ruote da 22 pollici /40 che non per accelerazione o g laterali. Nel fango delle colline del Cotswolds la SVR arrampica, scivola un po', ma non si ferma mai. Cavalli e coppia, come detto, non mancano e il cambio automatico a 8 marce (con le ridotte) in combinazione con il bloccaggio dei differenziali e la regolazione in altezza delle sospensioni rende facile e alla portata di chiunque una salita segnata da solchi profondi 20 cm o un guado di quasi 90 cm. Semmai, il problema è dosare la spinta con delicatezza in presenza di queste coperture super ribassate e pochissimo scolpite. Provate a fare questo con una delle auto citate prima e poi mi dite. 

 

Questione di peso. Sul test track di Fen End, invece, la SRV deve necessariamente rinunciare a qualcosa: inserendo la modalità dinamica cambiano parecchio, e in meglio, i parametri della trasmissione, delle sospensioni, dello sterzo e dell'acceleratore, ma il peso generoso e il baricentro alto impongono qualche limite nella velocità di percorrenza e nella precisione sulle curve medie e larghe, sempre prendendo come riferimento le best in class. Il gas va dosato con grande attenzione a metà traiettoria - anzi preferibilmente a ruote quasi dritte -  per non aumentare il sottosterzo che rimane un po' la costante. A onor del vero, va detto che la pista era leggermente umida, quindi il giudizio rimane in parte sospeso. 

Sound rabbioso. Applausi a scena aperta (anzi, a gas aperto) per il V8 e il suo sound, particolarmente esaltato dagli scarichi accordati: ai regimi bassi già si capisce che ha un carattere quasi sgarbato e prepotente, e via via che sale di giri travolge tutto dentro l'abitacolo e fa girare le persone a cento metri di distanza. L'effetto più forte lo si sente seduti ai posti dietro, dove martella persino sullo schienale.

 

Categorie: 4 Ruote

Salone di New York - Svelate le Infiniti QX60 e QX80 Limited Edition

4 Ruote - Mar 26,2018

Al Salone di New York l'Infiniti presenterà QX60 e QX80 Limited Edition. Gli allestimenti puntano a offrire finiture e contenuti di alto livello, con personalizzazioni diversificate sui due modelli. I propulsori sono quelli benzina già noti sul mercato americano: il 3.5 V6 da 295 CV per la QX60 ed il V8 5.6 da 400 CV per la QX80.

I dettagli della QX60 Limited Edition. La QX60 Limited Edition è caratterizzata da cerchi di lega da 20" e dalle finiture esterne Dark Chrome della mascherina e di altri particolari, abbinate al nero scelto per le barre sul tetto e per il paraurti posteriore. L'abitacolo propone invece rivestimenti di pelle semi-anilina in tinta Stone con cuciture a contrasto, abbinate ai legni Dark Silver sulla plancia e al padiglione di colore nero.

La QX80 Limited Edition. La QX80 Limited Edition è proposta unicamente nelle tinta esterna Anthracite Gray, non disponibile per le altre versioni e abbinata a particolari rifiniti in Satin Chrome. Specifici sono anche i cerchi di lega da 22" e i rivestimenti interni di pelle semi-anilina e Alcantara, abbinati al padiglione di pelle scamosciata e ai rivestimenti di frassino scelti per la plancia. 

 

 

Categorie: 4 Ruote

Volvo - Le Lynk&Co saranno prodotte in Belgio

4 Ruote - Mar 26,2018

A partire dal 2019 la Lynk&Co produrrà la sua prima Suv, la 01, anche nello stabilimento belga di Ghent. Ciò permetterà alla start-up finanziata da capitali cinesi di sfruttare al meglio le sinergie con la Volvo: nell'impianto produttivo vengono già costruite, tra le altre, anche le Volvo XC40 con piattaforma CMA, la stessa sulla quale sorgeranno anche le nuove sport utility cinesi.

Subito plug-in. Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane la Volvo ha confermato ufficialmente che gli esemplari della Lynk&Co 01 destinati al mercato europeo saranno prodotti nella stessa fabbrica della XC40 e sfrutteranno, come già visto in Cina, svariate componenti meccaniche condivise. Ciò non solo permetterà alla Volvo, che possiede il 30% del marchio cinese, di diversificare il proprio business, ma consentirà anche di ridurre i costi, aumentando i volumi di produzione e rendendo più efficienti le linee. I primi modelli prodotti in Europa disporranno di un powertrain ibrido plug-in ma, nei mesi successivi al lancio, la gamma si amplierà con nuove motorizzazioni condivise con la gamma della Volvo. Lo stabilimento belga impiega attualmente circa 5.000 lavoratori attivi nella costruzione delle XC40, V40, V60 e della S60 che presto sarà sostituita da una nuova generazione e, con l'arrivo della Lynk&Co 01, sono previste nuove assunzioni a partire dai prossimi mesi.

Categorie: 4 Ruote

Denza 500 - L'elettrica Byd-Daimler sale a 500 km di autonomia

4 Ruote - Mar 26,2018

La Daimler e il suo partner Byd hanno presentato un nuovo modello elettrico con il marchio Denza, da anni utilizzato per questo tipo di veicoli in Cina: la joint-venture, infatti, è nata nel 2010, anche se i primi modelli hanno visto la luce solo nel 2014. Tra le sue novità, oltre al design, cè lautonomia portata a circa 500 chilometri, da cui il nome: Denza 500. La vettura, prodotta localmente, nella fabbrica di Shenzen, combina l'esperienza nell'architettura dei veicoli della Daimler con la tecnologia delle batterie della Byd.

Tecnologia rinnovata. Sulla Denza 500  si notano i nuovi fari a Led denominati "Tiger eye" (occhio della tigre), mentre all'interno si trova un touchscreen più grande, ora da 9. I servizi di connettività aggiornati includono unapplicazione per smartphone per localizzare rapidamente le oltre 112.000 colonnine di ricarica in tutto il Paese. Nel 2017, il marchio Denza ha raggiunto la migliore performance di vendita fino a oggi, con un aumento delle vendite dell'85%, grazie al successo del modello Denza 400.

Categorie: 4 Ruote

Fiat 500C - Una settimana con la 1.2 Lounge [Day 1]

4 Ruote - Mar 26,2018

La primavera è (quasi) arrivata e con laumento delle temperature anche le automobili iniziano timidamente a scoprirsi. Non cè miglior momento per accarezzare lidea di una cabriolet e così anche il nostro Diario di bordo si adegua alla buona stagione, portando sulla strada la Fiat 500C spinta dal milleedue benzina da 69 CV. Lallestimento è il Lounge (da 19.200 euro), integrato da optional come i cerchi di lega da 16 (300 euro), il sistema infotainment Uconnect Radio Live con touchscreen da 7, navigatore, radio DAB e Bluetooth (800 euro), limpianto audio Beats (600), la nuova predisposizione per CarPlay e Android Auto (200 euro) e il quadro strumenti digitale a colori TFT da 7" (300).

En plein air [Day 1]. Il vento nei capelli, lo charme della carrozzeria, loggettiva bellezza di una prospettiva diversa e di una guida più rilassata, quasi contemplativa. Le cabrio sono tutto questo e la 500C aggiunge alla formula una discreta accessibilità economica con misure da cittadina, caratteristiche che la rendono pratica e duttile allo stesso tempo: già, perché la variante scoperta dellutilitaria va benissimo negli spostamenti di tutti i giorni ed è perfetta anche per le gite fuori porta, peraltro confortate da una sete che si annuncia piuttosto contenuta (il consumo medio dichiarato è pari a 20,4 km/l). Nei giorni scorsi, il vento della Siberia ha abbassato considerevolmente le temperature, ma non abbastanza da impedirmi di aprire la capote: la copertura è rossa ed è abbinata, in questo caso, ai rivestimenti in tessuto principe di Galles e al colore avorio di numerosi elementi della plancia, volante compreso. Mentre la tela si ritrae, facendo scivolare con sé gli elementi integrati come il lunotto di vetro e il terzo stop, il sole e il cielo azzurro si riversano nellabitacolo: ed è in questo movimento, tanto semplice quanto attraente, che stanno lo spirito e la seduzione discreta della 500C. Tra laltro, loperazione è semplicissima e basta premere il tasto di apertura vicino allo specchietto retrovisore per azionare il piccolo frangivento automatico e far scorrere la capote: tenendo il pulsante, o giocando con quello della chiusura, è possibile azionare il meccanismo a piacere, fino al raggiungimento della posizione desiderata. In queste condizioni meteo, il tutto giù che scopre completamente i montanti è ancora una chimera: ma mentre il motore rumoreggia placido e tranquillo (la potenza non è elevata, ma è adeguata alla massa e alle ambizioni dellutilitaria chic), si possono comunque apprezzare gli spiragli intermedi. Per linizio della primavera, può bastare. Davide Comunello, redazione Prove su strada

 

Categorie: 4 Ruote